Press Center > Blog > Tecnologie avanzate: Beamforming, MU-MIMO, QoS

Tecnologie avanzate: Beamforming, MU-MIMO, QoS

per TP-Link Italia - Editorial Staff 03-11-2020

 

Al giorno d'oggi tecnologie come Beamforming, MU-MIMO e QoS sono un importante fattore decisionale nella scelta dei propri dispositivi per la connessione. Lavoro, studio, svago, siamo sempre più connessi e consapevoli dell'importanza di avere a disposizione prodotti adatti a supportarci nelle attività quotidiane.

Se ti sei avvicinato da poco al mondo della connettività avrai sicuramente avuto il tuo primo - e probabilmente traumatico - incontro con questi termini, magari proprio nella fase di acquisto di un Router o di un Range Extender. In questo articolo analizzeremo ognuna di queste tecnologie per capirne i rispettivi vantaggi e come sfruttarli a pieno per la propria connessione domestica.

 

Beamforming: copertura wireless ottimizzata

Partiamo dal Beamforming, i router non dotati di questa tecnologia trasmettono il segnale Wi-Fi a 360° nello spazio attorno a loro: la qualità del segnale diminuisce mano a mano che ci si allontana dalla sorgente, mentre la distanza di propagazione dipende dalla potenza del router. Questa impostazione rende la comunicazione tra il router e il dispositivo connesso più lenta e soggetta a interferenze, i pacchetti di dati infatti vengono trasmessi in tutte le direzioni finché non vengono intercettati dal dispositivo ricevente.

Con il Beamforming invece, introdotto dallo standard Wi-Fi 5 (802.11 ac), il router è in grado di localizzare i dispositivi connessi alla rete all'interno del raggio della copertura wireless. Una volta localizzato il dispositivo i pacchetti di dati vengono trasmessi in quell'unica zona, ottimizzando sia la velocità di trasferimento dati che la qualità del segnale, che ne risulta potenziato.

 


MU-MIMO: maggiore velocità di connessione grazie al trasferimento dati simultaneo

MU-MIMO è l'acronimo di Multiple User - Multiple Input, Multiple Output... sembra complicato, ma in realtà il concetto è abbastanza semplice! Lo standard Wi-Fi 4 (802.11 n) ha introdotto la tecnologia MIMO che si riferisce alla capacità delle antenne radio - nel nostro caso quelle del router, ma lo stesso concetto si applica a qualsiasi dispositivo wireless - di gestire contemporaneamente più input e più output, cioè ricevere e inviare pacchetti di dati con più stream simultanei indirizzati però a un singolo utente per volta. Lo standard Wi-Fi 5 802.11 ac amplia la capacità del network permettendo di gestire più stream simultanei indirizzati fino a 4 utenti alla volta.

Se nella tecnologia precedente si potevano avvertire dei ritardi nella trasmissione e ricezione dati, con la tecnologia MU-MIMO i tempi di attesa vengono sensibilmente ridotti aumentando di conseguenza  la velocità per tutti i dispositivi connessi alla rete. Un ulteriore miglioramento è stato introdotto dal nuovo standard Wi-Fi 6 (802.11 ax) che raddoppia il numero di utenti gestiti simultaneamente, da 4 a 8. La tecnologia MU-MIMO è quindi molto utile in ambienti ad alta densità di dispositivi Wi-Fi. Non si parla solo di uffici o spazi pubblici, in questa categoria rientrano anche normali abitazioni in cui vi sia la presenza di dispositivi di uso comune come uno smartphone per ogni membro della famiglia, laptop, tablet, smart TV...  Per sfruttare il MU-MIMO però è importante ricordare che i dispositivi connessi alla rete devono essere dotati dello stesso standard MU-MIMO di cui è dotato il router.

 


QoS: priorità alle attività davvero importanti!

QoS è l'acronimo di Quality of Service, in ambito networking si tratta della funzionalità che permette al router di dosare la disponibilità di banda andando ad attribuire priorità a determinate applicazioni/utenti per garantire loro le massime prestazioni.

Solitamente le applicazioni che necessitano di priorità in ambiente domestico, ma anche in uffici e studi professionali, sono quelle che trasmettono video/voce in realtime come telefonia VoIP, streaming video, gaming online, mentre a livello industriale si tratta ad esempio dei sistemi di controllo e automazione; si parla quindi di tutte quelle attività in cui ritardi o rallentamenti nella trasmissione dati causerebbero una cattiva qualità del servizio.

In ambiente domestico può anche essere importante stabilire priorità tra utenti: ad esempio l'utente 1 che sta utilizzando la rete per una conference-call di lavoro potrà avere maggiore disponibilità di banda rispetto all'utente 2 che sta guardando un film in streaming.  

 


Tra i dispositivi suggeriti che supportano queste funzionalità ci sono i sistemi Deco Mesh e Hybrid Mesh, i Modem Router VoIP Archer VR1210v e VC420-G3v (che supportano connessioni FR - EVDSL fino a 300Mbps) e il Range Extender Wi-Fi RE650.

 

 

TP-Link Italia - Editorial Staff

Articoli consigliati

Iscriviti alla newsletter TP-Link prende la Privacy seriamente. Per maggiori informazioni sul trattamento dei tuoi dati consulta l'Informativa Privacy.

From United States?

Check products and services for your region.